Patrimonio e corsa allo spazio

“[Urbani] Ha sostenuto per una vita che la conservazione del patrimonio artistico non doveva essere basata sul restauro fatto dopo il danno, ma che ci poneva una sfda scientifca e amministrativa. Diceva che il miglior restauro è quello che non si fa, era la conservazione programmata. E che il nostro patrimonio era la nostra corsa allo spazio: così come l’America aveva impegnato i migliori cervelli per la conquista della Luna, noi avevamo davanti con Pompei & C. l’occasione di sviluppare tecnologie utili anche di altre imprese.”

Un articolo interessante sul valore degli investimenti in ambito culturale e sulla necessità di iniziative utili ad incentivarli.

http://sociale.corriere.it/2014/09/26/giovanni-urbani-restauratore-di-idee-montanari-parlava-della-corsa-allo-spazio/

Annunci